Spiaggia Costa dei Gelsomini
Spiaggia Costa dei Gelsomini

Il B&B Eureka di 1^ categoria, si trova a pochi passi dal mare pur essendo in pieno centro a Locri, località culturale e artistica tra le più importanti del reggino, cuore dell'area grecanica Locridea.

Questa cittadina, di per se già ricca di storia, arte e tradizioni, offre un panorama turistico ampio e versatile.
Rispondendo alle esigenze più svariate diventa quindi l'ideale approdo per gli amanti della natura, del divertimento e della cultura.

Situata a mezz'ora dal Parco Nazionale D'Aspromonte e dalla Costa Tirrenica.
Centro storico e culturale di eccellenza con il Museo Nazionale di Locri Epizefiri, antica colonia greca, che ha lasciato importantissimi reperti storici riscontrabili parte nel museo di Locri, parte nel Museo Nazionale di Reggio Calabria.
E con la presenza di uno dei più grandi siti archeologici in cui domina il tempio di Marasà dedicato ad Afrodite, oggi luogo di importantissime rappresentazione teatrali nel panorama culturale italiano.

Il B&B insiste in uno stabile di struttura architettonica degli inizi del secolo, finemente ristrutturato a 300 mt dal lungomare, dove troverete la rinomata discoteca “Le Club”, punto di riferimento della movida della Costa dei Gelsomi

Galleria Fotografica

Parco Archeologico di Locri Epizefiri

Il Parco Archeologico di Locri Epizefiri si trova a circa 4 Km a sud in direzione Reggio Calabria dall'odierno centro abitato di Locri. L'ingresso, costituito dal nuovo Museo Archeologico nazionale di Locri Epizefiri, è direttamente accessibile dalla SS 106 Ionica. Dietro l’edificio museale prende avvio un primo percorso che, fiancheggiando il tratto di fortificazioni che cingeva la città antica verso Est, permette la fruizione del settore extraurbano occupato dalle aree sacre di Zeus Saettante e Demetra Tesmophoros, sino a raggiungere il primo Santuario di Afrodite posto in contrada Marasà, con i resti del tempio ionico. Un secondo percorso parte sempre alle spalle del Museo Archeologico e costeggia le mura parallele alla linea di costa, in corrispondenza dell'antico bacino portuale, e conduce all'altra area sacra ad Afrodite, quella extramuranea di Marasà Su. Lo scavo di Centocamere è raggiungibile dal piazzale del Museo Archeologiseguendo lo sbocco di una stradella che si innesta, in corrispondenza dello scavo di Marasà Sud, il percorso che arriva dal Museo, e dà inizio al quarto percorso, che immette nel cuore della città romana ed all’ottocentesco Casino Macrì.